Esteri · Politica interna · Statisti, padri della patria e grandi figure del nostro tempo

l’Europa boccia la manovra economica: “è scritta in un pessimo italiano”

architecture buildings business car
Photo by Artur Roman on Pexels.com

Lettera del Presidente della Commissione a Mattarella dai toni preoccupati per lo scadimento dell”uso della lingua di Dante.

(ADKRONOS) – Bruxelles. La manovra economica andrebbe anche bene. È come è scritta il vero problema. Secondo quanto trapela sulla lettera che il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ha inviato al Presidente della Repubblica, il testo del def cosi come è stato presentato alla Commissione non è accettabile. Troppe le consecutio temporum ignorate, troppi gli è senza accento per la terza persona singolare del tempo presente del verbo essere, troppe le ha senz’acca e così via.

“Gli accordi sottoscritti dall’Italia prevedono che non si possa sforare da un livello minimo di conoscenza della grammatica per non turbare i mercati finanziari” – si legge nella nota inviata al Quirinale – “mentre da quanto redatto nel def trapela un inquietante analfabetismo di base che mina alle fondamenta la costruzione europea”. La reazione del Governo non si è fatta attendere, con il vicepresidente Di Maio che si è affrettato a commentare sul blog delle stelle: “non accettiamo lezioni di itagliano da chi non e stato capacie in tutti questi hanni ad assicurare un po di trancuillità alli europei”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...