Cronaca

Anonymous attacca l’ISIS: “maledetti, intaseremo di spam le vostre email”

anonymous-opparis-638x425

Il famoso gruppo di attivisti hacker dopo la strage di Nizza promette una vendetta terribile

La lotta contro il terrorismo islamico è forse arrivata ad una svolta. Dopo l’ennesimo vile attacco che ha causato a Nizza una strage di proporzioni simili a quella degli attentati di Novembre a Parigi, il potente gruppo di hacker “Anonymous” ha messo in rete un video nel quale promette di mettere in atto una rappresaglia agghiacciante ai danni dei gangli dello stato islamico. Il portavoce di Anonymous, indossando la caratterista maschera di Guy Fawkes, ha proclamato la condanna nei confronti dei “maledetti oscurantisti assassini, secondi solo al consiglio di amministrazione della Microsoft” e ha promesso loro che da oggi in poi non avrebbero più avuto pace dato che nelle loro caselle email avrebbero trovato decine e decine di mail che li invitano ad acquistare Viagra e Cyalis a prezzi abbordabili, oppure metodi per incrementare il loro pene, oppure ancora inviti da parte di ragazze Ucraine a visionare le loro foto.

Una tattica volta ad esasperare i terroristi e a portarli a rinunciare a ricorrere alla rete per portare avanti la loro opera di radicalizzazione islamica. Secondo alcuni però c’è proprio Anonymous dietro la radicalizzazione occidentale, che porta gli utenti di internet ad urlare bestemmie orrende dopo aver cliccato per errore qualche mail di phishing mascherata dietro un’innocua bolletta dell’Enel che ti cripta il computer. Il futuro della cyber-lotta al crimine mondiale è ancora un’incognita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...